Home 2017-06-05T14:39:34+00:00

Corso Nazionale per Guida Ambientale Escursionistica Campania 2017

PROGRAMMA
  • Che cos’è

    L’interpretazione è stata definita per la prima volta da Freeman Tilden, nel 1957, per il National Park Service degli Stati Uniti. E' un’attività di comunicazione che mira a rivelare significati e relazioni, grazie a strumenti ed esperienze dirette, coinvolgendo attivamente il visitatore. Oggi, in Italia, [...]

  • A chi si rivolge

    Culturanatura si rivolge a tutti coloro che hanno bisogno di comunicare efficacemente in materia di cultura e di ambiente. Nelle moderne società complesse viviamo assordati da informazioni, con il rischio che giunga solo il rumore di fondo e non il cuore del messaggio. Ci occupiamo [...]

  • Alcuni nostri lavori

    Stiamo lavorando per...  Affascinare, non spiegare. Meravigliare, non illustrare. Coinvolgere, non insegnare. In queste poche parole si può sintetizzare cosa è per noi l'interpretazione ambientale e culturale, l'interpretazione del nostro patrimonio storico, archeologico, antropologico, artistico, naturale... Ma l’obiettivo strategico complessivo non [...]

Parlano di noi…

REPUBBLICA.IT
TV2000
Amalfinotizie
AIGAE.ORG
Campaniasulweb
Parco Castelli romani
STABIA CHANNEL
LA REPUBBLICA – NAPOLI

CHI SIAMO?

Culturanatura interpreta la gioia di vivere… tra Cultura e Natura, per la Gente.

Ci ispiriamo alle più moderne tecniche interpretative con la tipica creatività mediterranea del nostro Paese.

Culturanatura è animata da

Nino Martino

 Ho lavorato alla direzione del WWF-Italia e della Lipu, al Ministero dell’Ambiente; sono stato presidente di Aidap.

Mi occupo di aree naturali protette, ma la mia passione è il mare.

 Svolgo attività di insegnamento professionale e universitario.

Sono un libero professionista nel campo della comunicazione ed interpretazione ambientale e culturale, autore e divulgatore, organizzo eventi; collaboro con Legambiente ed Aigae, nonché con enti di gestione di aree naturali protette.


Culturanatura su Facebook


Culturanatura ha aggiornato la sua immagine di copertina. ... Leggi tuttoMeno

Leggi su Facebook

#culturanatura #aigae dal nostro corso in Campania partono per i cammini del mondo le guide AIGAE Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche ... Leggi tuttoMeno

Pronti per l'aperitivo? Sabato 24 giugno il simpaticissimo Luca ci accompagnerà di sentiero in sentiero fino all' Abbazia di Crapolla! info@trentaremi.it

Leggi su Facebook

#culturanatura #greenjobs #aigae riflettendo di turismo sostenibile e lavoro verde ... Leggi tuttoMeno

Leggi su Facebook

#heritageinterpretation il battito della foresta. La vita attorno ad un faggio al parco nazionale d'Abruzzo ... Leggi tuttoMeno

Il battito della foresta #100 1 albero, 365 giorni / 1 tree, 365 days © Bruno D’Amicis/Umberto Esposito - www.silva.pictures Un faggio “speciale" monitorato per un anno intero da un occhio nascosto, che non si chiude mai. Quattro stagioni che scorrono attorno a un importante crocevia di odori, segnali e messaggi lasciati quotidianamente dalla straordinaria fauna dell'Appennino. Quello che vedete qui è solo una sintesi di questa esperienza incredibile. In questi due anni di lavoro di campo, noi abbiamo compreso che nella vastità della foresta gli alberi non sono affatto tutti uguali. Ci sono alberi dove deporre le proprie uova o trovare un rifugio sicuro; alberi su cui cercare il cibo o, più semplicemente, grattarsi e lasciare così una traccia del proprio passaggio. Chissà quanti sono questi alberi... Ci auguriamo che dopo questi 100 “battiti" guarderete alle splendide faggete vetuste del PNALM con altri occhi! Grazie per averci seguito ogni settimana e arrivederci a presto, Bruno D’Amicis & Umberto Esposito Il team di “ForestBeat" Un ringraziamento sincero e doveroso va ai Servizi Scientifico e di Sorveglianza del PNALM per la preziosa collaborazione. A “special” beech tree kept under observation for a whole year by a concealed eye, which never closes. Four seasons unfolding around a crossroad of smells, signals and messages left behind by the extraordinary wildlife of the Apennines. What you see here is just a small part of this incredible experience. In the past two years, we have understood that in the vastity of the forest each tree is unique. There are trees where to lay your eggs or where to find a safe cover; trees on which to look for food or, simply, to scratch your back and thus leave behind a trace of your passage. Who knows how many of such trees are around… We wish that after these 100 “beats” you can look at the gorgeous PNALM beech forests with different eyes! Thanks for following us every week until here. See you soon, Bruno D’Amicis & Umberto Esposito, The “ForestBeat" team We want to thank here the PNALM Scientific and Ranger Service for their precious collaboration. Scoprite di più su / Discover more on: www.forestbeat.it #parcoabruzzo #forestbeat #faggetevetuste #immaginieavventure @brunodamicisphoto, @silvapictures, @wildlifeadventures

Leggi su Facebook

Il Lupo fotografato al Parco nazionale d'Abruzzo da Raffaele Imondi, guida AIGAE Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche appena formato dal corso professionalizzante di Culturanatura e Aigae in Campania. ... Leggi tuttoMeno

Leggi su Facebook